Perdono sempre i cittadini

Mentre il dibattito politico e polemico locale si articola sugli interessantissimi temi del futuro candidato a sindaco di centro-destra e le sue imprese e delle diatribe burocratiche di redivivi partiti apprendiamo dalle testate regionali e nazionali che l’Ospedale di Marino è a rischio chiusura per gli ennesimi tagli alla spesa pubblica del Governo Letta.

Chiusura degli ospedali di Marino e Ariccia

Chiusura degli ospedali di Marino e Ariccia

Già più di una volta abbiamo espresso la nostra convizione che l’Ospedale di Marino (ma come quello di Ariccia, di Albano, di Genzano e di altri comuni dei Castelli) siano non solo necessari ma anche fondamentali per il benessere dei cittadini: una presenza pubblica nella sanità è un diritto inalienabile che oggi, come il diritto al lavoro o all’istruzione, ci viene sottratto da un Governo complice dei diktat europei. Continua a leggere

Privatamente insostenibile

Assemblea Nazionale del PDLa coperta corta dei vincoli europei e la duplice necessità contraddittoria di rispettare il contenimento del debito pubblico da un altro e dall’altro di “onorare” il rapporto con le destre eliminando l’IMU hanno condotto il Governo Letta alla scelta di dismettere dei veri e propri tesori pubblici tanto per fare cassa.

Assisteremo pertanto all’ennesima svendita di importanti pezzi di Stato, aziende che si chiamano ENI (energia e gas), SNAM (rete del gas), Grandi Stazioni ed ENAV (trasporti), Fincantieri (cantieristica navale) e come per le altre privatizzazioni avvenute negli scorsi anni in Italia (una su tutte la Telecom rientrata in onore di cronaca gli scorsi mesi) l’ingresso del privato porterà a speculare su queste aziende, traendone i profitti in ogni modo sino a svuotarle e renderle fallimentari, pronte di nuovo per essere riacquistate dallo Stato. Continua a leggere

Non solo per la Costituzione

Costituzione 12 ottobreIl 12 ottobre si svolgerà un’importante manifestazione a Roma in difesa della Costituzione italiana e dei suoi valori.

Rifondazione Comunista sarà presente alla manifestazione per la difesa di quei diritti inalienabili del cittadino che da anni vengono messi in pericolo da una bipartisan volontà politica di privatizzazione e parcellizzazione: sanità, istruzione e lavoro su tutti.

paolo-ferrero-10-smallLa deriva capitalistica e liberista di gran parte della classe politica italiana, soprattutto nell’area di centro-sinistra, mina questi diritti e l’infrastruttura democratica e popolare della nostra Costituzione.

Come circolo del PRC di Marino ci auspichiamo che questa manifestazione non rappresenti solo un momento di difesa da parte delle forze politiche e di aggregazione popolare che oggi non riconoscono nel modello capitalista un orizzonte di sviluppo ma anche un primo passo per costruire un’alternativa reale contro le politiche e le forze politiche che ci hanno condotto alla crisi.

Manifestazione 12 ottobreLa via maestra che deve seguire la manifestazione del 12 ottobre porta necessariamente ad allacciarsi con le altre manifestazioni del 18 e 19 ottobre per promuovere quel progresso sociale che la Costituzione sancisce ma che non è mai stato pienamente applicato.

Un governo di inetti

Chi non ha attitudine per determinati lavori, compiti, attività, inabile, incapace (per natura o per scarsa preparazione ed esperienza) nel proprio mestiere o nella professione, nell’arte che si esercita. Continua a leggere

Discarica Falcognana-Ardeatina: quando la speculazione diviene cannibale

DISCARICA DI FALCOGNANA: UNA LOTTA CHE NON PUO’ ESSERE BIPARTISAN

Discarica Divino Amore FalcognanaL’allarme generato dalla notizia della possibile apertura della discarica presso la zona Falcognana – Ardeatina e la mobilitazione dei comuni di Castel Gandolfo, Albano, Ciampino e Marino e del IX Municipio di Roma per scongiurarne la realizzazione è un fatto positivo che non può che vedere il Partito della Rifondazione Comunista di Marino a supporto di questa battaglia. Continua a leggere

25 Aprile ora e sempre

Il 25 aprile, festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo è una data che va ricordata con la partecipazione attiva 25 aprile 2013 - albano

E’ anche una giornata che ci deve ricordare che la lotta fatta quasi settant’anni fa era sì contro la dittatura fascista e contro l’invasore nazista ma fu anche il frutto di un movimento di lotta che voleva un Paese in cui sviluppo, crescita e diritti fossero a beneficio del popolo e per questo va festeggiata anche perseguendo l’ideale partecipando alle lotte che in queste anni vogliono salvaguardare la popolazione ed opporsi all’oppressione delle speculazioni e dei poteri forti.

25 aprile 2013 - stop cemento

Ed infine è la giornata del ricordo del sacrificio di chi si è battuto per un’idea diversa di Stato che purtroppo non siamo riusciti a realizzare in pieno, ma è nostro compito non far morire quell’idea e di lavorare per porla in atto per un’Italia del popolo realmente libera da tutte le dittature.

Rivoluzione Civile a Marino

rivoluzione-civile-ingroiaInvitiamo i cittadini all’incontro di presentazione della Lista Rivoluzione Civile che sarà sulle
schede elettorali nelle prossime consultazioni per la Camera dei Deputati, per il Senato della Repubblica e per il Consiglio Regionale del Lazio il 24 e 25 febbraio prossimi.
I circoli e le sezioni del Partito della Rifondazione comunista, di Italia dei Valori, dei Verdi e del Partito dei Comunisti Italiani che insieme a tanti cittadini hanno costituito anche nel nostro comune il Comitato di sandro-ruotoloRivoluzione Civile, ricordano che questo importante appuntamento elettorale chiama ogni elettore ed elettrice di sinistra ad un impegno maggiore rispetto ai precedenti. Continua a leggere