SOSTENIAMO I LAVORATORI DELL’OSPEDALE DI MARINO

marino_blitzospedaleIl Partito della Rifondazione Comunista di Marino esprime vicinanza alla lotta dei lavoratori dell’Ospedale San Giuseppe di Marino: la situazione di degrado che si verrà ad aggravare nel nostro Comune per la chiusura del nosocomio è uno dei moltissimi casi nel Lazio e in Italia dovuti ad una cattiva gestione della sanità e alla serie di tagli lineari che i Governi che si sono succeduti negli ultimi due anni hanno operato a danno del bene pubblico e per favorire il profitto privato.

Più volte abbiamo denunciato il piano bipartisan a livello nazionale di smantellamento della sanità pubblica e le mancate promesse che l’amministrazione di Marino non ha saputo mantenere negli anni se non limitarsi ad una loro rispolverata a ridosso delle tornate elettorali: oggi che i reparti di Pediatria, Nipiologia, Ostetricia e Ginecologia vengono chiusi non possiamo assistere silenziosi al disfacimento di un servizio che rappresenta il fondamento del welfare pubblico, il diritto ad una sanità libera e gratuita per tutti.

Ma l’indignazione non può restare solo su carta i giusti appelli all’amministrazione comunale, alla giunta regionale o a qualche altro piano alto del Governo non sono più sufficienti: la protesta dei lavoratori dell’Ospedale a Marino deve essere supportata non solo da quei partiti, come il nostro, che si battono per un’Italia in cui sia garantita uguale istruzione, uguali cure ed uguali opportunità a tutti i cittadini ma è il momento anche che la cittadinanza marinese si dia una scossa e partecipi alla lotta per la difesa del suo Ospedale.

Non arriverà nessun intervento dalle alte sfere se non partirà una protesta estesa e condivisa da gran parte della popolazione marinese: se non scendiamo ora in piazza a protestare quando l’Ospedale avrà chiuso i battenti sarà troppo tardi

UNIAMOCI PERTANTO ALLA LOTTA DEI NOSTRI COMPAGNI LAVORATORI DELL’OSPEDALE E DIFENDIAMO TUTTI INSIEME IL NOSTRO DIRITTO ALLA SALUTE

Annunci

2 thoughts on “SOSTENIAMO I LAVORATORI DELL’OSPEDALE DI MARINO

  1. «Insieme a Rifondazione comunista ci sarà anche una delegazione del partito della Sinistra europea domani in piazza con la Fiom, con la vicepresidente Maite Mola, di Izquierda unida, e rappresentanti della Linke tedesca , di Syriza , del Front de Gauche. Per contrastare le sciagurate politiche di austerità europee, la dittatura dei mercati e della Bce, c’è bisogno che anche in Italia cresca un movimento contro questa Europa e la troika, come già accade nel resto del continente. Per questo occorre battere la grande coalizione delle banche, quella formata da conservatori e socialdemocratici europei, che come accade chiaramente in Italia con Monti prima e Letta/Alfano oggi, è la responsabile politica dell’austerità che toglie sovranità ai popoli e fa pagare la crisi ai più deboli. Una politica che crea disoccupazione di massa e recessione. Bene quindi la mobilitazione della Fiom che mette questi temi all’ordine del giorno nel nostro paese. Noi proponiamo di disdire unilateralmente i trattati europei liberisti, Fiscal compact e Maastricht, perché di fronte ad una aggressione è necessario difendersi».

  2. È necessario promuovere una mobilitazione del partito dal basso, subito, con attivi provinciali e regionali aperti, che sfocino in tempi brevi in un’assemblea nazionale del partito, pubblica, aperta alle forze che sono pronte ad affrontare la prossima fase, più dura della precedente, con poche ma chiare proposte, su cui rilanciare la mobilitazione di massa.

Contribuisci con la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...