Un ambiente per i cittadini

Proseguiamo il nostro approfondimento sul programma di Rivoluzione Civile perché riteniamo fondamentale che la campagna elettorale si basi sui contenuti e le proposte per governare l’Italia e non su inutili e sterili polemiche, tentativo che stanno portando avanti varie forze politiche (PD, PdL e Monti) e movimentistiche (M5S) mantenendo vaghi e fumosi gli orizzonti che devono portare al futuro del nostro Paese.

Green-EconomySull’ambiente e l’apporto che Rivoluzione Civile può dare per la preservazione di questa importantissima risorsa pubblica e per la vivibilità dei cittadini il nostro programma si batte per cambiato l’attuale modello di sviluppo, responsabile dei cambiamenti climatici, del consumo senza limiti delle risorse, di povertà, squilibri e guerre.
Va fermato il consumo del territorio, tutelando il paesaggio, archiviando progetti come la TAV in Val di Susa e il Ponte sullo Stretto di Messina.
Va impedita la privatizzazione dei beni comuni, a partire dall’acqua nel pieno rispetto del referendum popolare che ha visto la maggioranza degli italiani esprimersi a favore della pubblicizzazione di questa risorsa.
Va valorizzata l’agricoltura di qualità, libera da ogm, va tutelata la biodiversità e difesi i diritti degli animali.
Vanno creati posti di lavoro attraverso un piano per il risparmio energetico, lo sviluppo delle rinnovabili, la messa in sicurezza del territorio, per una mobilità sostenibile che liberi l’aria delle città dallo smog.

L’Italia è una nazione che fa della sua storia e del suo paesaggio una ricchezza: defraudarci di questa ricchezza è uno degli obiettivi del capitalismo! In nome del profitto opere inutili come la TAV vengono approvate e finanziate, opere dannose come gli inceneritori (come quello di Albano) vengono promosse e date in mano ai privati, speculazioni edilizie come quella del Divino Amore sono spinte dai comuni per stabilire rapporti di sudditanza che la classe imprenditoriale.

Alluvione Liguria 2011

Alluvione Liguria 2011

Il tutto a scapito del Bene Comune, della vivibilità e della sostenibilità dei cittadini: proponiamo un piano di lavori pubblici, che creeranno comunque posti di lavoro, ma per riqualificare il nostro territorio, per evitare i danni e le tragedie che ogni anno le pioggie portano.

Per riconvertire la nostra economia ad una “green economy” svincolata da risorse esauribili ed esauste come il petrolio e basate su solare, eolico ed altre fonti rinnovabili, per un Paese sostenibile l’unico voto utile è quello a Rivoluzione Civile

prc + ingroia

Annunci

Contribuisci con la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...