Fermare il massacro

Palestina IsraeleLa situazione nella striscia di Gaza continua a rimanere gravissima: a fronte dei continui bombardamenti di Israele aumentano i morti civili palestinesi.

Ci chiediamo come la morte di 133 civili (fra cui molti bambini) possa conciliarsi con la pretesa di difesa di Israele; la situazione palistinese non potrà mai risolversi se le mire israeliane sui territori occupati non cesseranno, se la richiesta all’ONU del 29 novembre di riconoscimento dello Stato Palistinese sarà respinta (ed il premio Nobel per la pace Obama si è già espresso per un’opposizione).Privati del principio di autodeterminazione dei popoli ai palestinesi non si lascia che la resistenza contro coloro che si dimostrano invasori ed occupanti spietati.

Il partito della Rifondazione Comunista ha espresso la piena solidarietà al popolo palistinese che vive da anni questa eterna tragedia e denunciamo la disinformazione che in moltissimi mezzi di comunicazione nazionali si fa in Italia cercando di dirottare la questione su una “guerra di difesa” che non ha alcuna base reale

Vorremmo chiudere con le parole di Noam Chomsky presenti oggi sul Manifesto che fotografano precisamente il fine ultimo di un’ennesima escalation di morte che, come sempre, vede pagare il prezzo più alto dagli oppressi.

L’incursione e i bombardamenti su Gaza non puntano a distruggere Hamas. Non hanno il fine di fermare il fuoco di razzi su Israele, non puntano a instaurare la pace.
La decisione israeliana di far piovere morte e distruzione su Gaza, di usare armamenti letali degni di un moderno campo di battaglia su una popolazione civile largamente indifesa, è la fase finale di una pluridecennale campagna per fare pulizia etnica dei palestinesi(…). E la chiama guerra. Ma non è guerra, è un assassinio.
Quando gli israeliani nei territori occupati dicono che si devono difendere, si difendono nel senso che ogni esercito occupante deve difendersi dalla popolazione che sta schiacciando. Non puoi difenderti, quando stai occupando militarmente la terra di qualcun altro. Questa non è difesa. Chiamatela come volete, ma non è difesa.

Annunci

Contribuisci con la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...