Una firma per gli interessi dei lavoratori

Con il Comitato Politico Federale, che si terrà Venerdì 26 ottobre alle ore 19:00 presso la sede PRC di Lanuvio, Il Partito della Rifondazione Comunista della provincia di Roma federazione “Castelli, Colleferro, Litoranea”, avvierà ufficialmente la campagna referendaria sulle politiche del lavoro espresse dai governi Berlusconi e Monti.

Dopo le recenti manomissioni in tema del lavoro operate nel finale del governo Berlusconi e portate avanti dal governo Monti con la complicità del PD, PdL e UdC, al PRC, che si opponeva a questi provvedimenti,  non è restato che cercare di riconsegnare ai lavoratori, ai disoccupati, ai pensionati la propria sovranità di decisione su quei temi in quanto cittadini.

In questo ultimo anno con la scusa della crisi i padroni hanno ben pensato di dare un duro colpo ai diritti dei lavoratori, così il Parlamento ha approvato provvedimenti che con la crisi, il suo peggioramento o la sua soluzione, non c’entrano nulla.
Infatti con l’art. 8 dell’ultima manovra del  governo Berlusconi si è stabilita la possibilità di derogare dall’applicazione del contratto nazionale di lavoro.
Monti invece ha operato per cancellare sostanzialmente le tutele previste dall’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori in caso di licenziamento ILLEGGITTIMO ed ha peggiorato le condizioni di accesso alla pensione, costringendo migliaia di lavoratori a restare attivi sebbene avessero maturato i requisiti per il pensionamento e in questo modo creando anche quel “capolavoro” che è stato il fenomeno dei lavoratori esodati. Lavoratori cioè fuori dal lavoro ma senza più i requisiti per ottenere la pensione.

27ottobre romaDi tutto questo ne discuteremo venerdì a seguito della relazione del segretario della federazione Danilo Marra che aprirà i lavori del CPF, mentre le conclusioni del dibattito saranno svolte dal compagno Marco Gelmini, Segreteria Nazionale del PRC.

Il CPF sarà anche l’occasione per discutere della più ampia opposizione del PRC alle politiche portate avanti dal governo Monti e della partecipazione alla manifestazione “NO Monti Day” che si terrà a Roma sabato 27 con appuntamento alle 14,30 in piazza della Repubblica.

Annunci

3 thoughts on “Una firma per gli interessi dei lavoratori

  1. Pingback: Silenzi di regime | Rifondazione Comunista di Marino

  2. Pingback: Ricatto ai lavoratori | Rifondazione Comunista di Marino

  3. Qui in italia ci vuole un coverno onesta, fedele, que ci da ascolto al popolo, lavorare in comune.
    e il bene dal paesi.senza intera personali.deve essere intere comune.tutti voglio essere richi. Nessuno vuole stare povero, italia e richa di tutto.ma queli che hanno italia no sanno tenerla
    a mio aviso.bisogno dare ai giovani, a le donne da gestire.x-che italia doveva essere uno delle
    Primi paesi europea .raga la vita finira e lasceremo tutti è tutto qui in questo mondo e ci chiedera a ogni responsabile come ogni padre di famiglia come aveva gestito le cose che
    Avevamo in questo mondo, la gioventuna, la bellezza, la richesta arrivera un giorno che ci lascerà.pensiamoci bn ai fatti.arrivera un giustizia piu verra piu dura,tutto finira cè uno chi aspeta che non ha fretta x-che sa che prima poi arriviamo da lui, spero che un giorna arriva
    che tutti il mondo ci sveglamo a lavorare, honnestamente, sinceramente senza essere intere personele buona lettura.cari amici fedeli.

Contribuisci con la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...