Le proposte della Federazione della Sinistra

L’instabilità economico-finanziaria dell’Europa si sta ripercuotendo soprattutto nei confronti della popolazione: in questi ultimi due anni abbiamo assistito ad un attacco inesorabile ed interminabile verso tutti i diritti conquistati dalla classe lavoratrice, al reddito delle famiglie, al futuro e alla possibilità occupazionale dei giovani, alla sicurezza e alla tranquillità dei pensionati.

Marino 23 giugno - iniziativa lavoro

Su tutto il debito degli Stati, incrementato in questi anni per salvare il fallimento speculativo delle banche, incombe come una spada di Damocle sulle nostre teste: nuovi sacrifici, nuovi tagli al welfare, nuove rinunce a diritti e democrazia ci attendono.

La Federazione della Sinistra ritiene sia il tempo di mettere un freno a questo scempio, di dire basta alle politiche del Governo Monti (piena espressione delle banche internazionali) che si rivolgono solo a sfavore della classe lavoratrice.
La nostra opposizione però si costruisce con le proposte, con l’ottica di un nuovo progetto politico, in grado di delineare uno scenario non più basato sul capitalismo e sul liberismo senza confini ma su di uno Stato/Comunità che investe nel benessere delle persone, sullo sviluppo dell’economia sostenibile e che fa del lavoro, e soprattutto del lavoratore, il perno dell’economia nazionale.

Per questo sabato 23 giugno la Federazione della Sinistra a Marino scenderà in piazza per parlare di lavoro, di crisi e di debito e per illustrare che un altro modello di Italia e di Europa sono possibili.

Un modello che prenda esempio dal programma di Syriza in Grecia, del Fronte de Gauche in Francia e che possa rivoluzionare l’impostazione mercantilista e speculativa dell’Europa

In questi anni hanno provato a mettere uno contro l’altro i lavoratori: precari contro tempo intederminato, pensionati contro giovani, statali contro privati, nel tentativo di tramutare la lotta dei lavoratori in una guerra fratricida: oggi con l’approvazione del disegno di legge Fornero che distrugge i diritti del lavoro danno la spallata finale a mezzo secolo di lotte e diritti.

La Federazione della Sinistra non piegherà mai la testa a queste ingiustizie, al contrario dei partiti opportunistici che stanno in Parlamento “non ci toglieremo mai il cappello di fronte al padrone“.
Non riteniamo che vi possa essere un equilibrio nel rapporto fra lavoratore e padrone se il primo rinuncia a tutti i suoi diritti e il secondo acquisisce solo privilegi.

Siamo per un fronte unito delle forze che vogliono costruire
un diverso sistema sociale ed economico, ci appelliamo
ai sindacati, ai movimenti e ai partiti che ritengono che un diverso mondo sia possibile.

Costruiamolo insieme

Il 23 giugno vogliamo ribadire forte e chiaro questo nostro pensiero!

Annunci

3 thoughts on “Le proposte della Federazione della Sinistra

  1. Pingback: Quando la lotta porta risultati | Rifondazione Comunista di Marino

  2. Pingback: 20 manovre da 45 miliardi | Rifondazione Comunista di Marino

  3. Pingback: Referendum Salva Italia | Rifondazione Comunista di Marino

Contribuisci con la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...