Attacco al paesaggio della Regione

Stop CementoA proposito della notizia apparsa sui mezzi di informazione sull’approvazione in Commissione Regionale di un provvedimento volto a dare vita ad una legge per poteri delegati ai comuni in materia paesaggistica, c’è una forte presa di posizione della Federazione della Sinistra di Marino (Prc, Pdci).

In particolare, si tratta del via libera dalla commissione Urbanistica del Consiglio regionale del Lazio che riguarda le autorizzazioni paesaggistiche, previste per molti interventi edilizi. “Attualmente – ha spiegato l’assessore Luciano Ciocchetti – è la Regione che esamina le pratiche e chiede il parere delle Sovrintendenze. Si tratta di una mole di lavoro enorme, quando sono stato nominato assessore erano oltre 6mila le pratiche in attesa. Con il piano casa le richieste sono addirittura in aumento. Con questa proposta deleghiamo ai Comuni tutte le autorizzazioni sugli interventi minori, compresi quelli previsti dalla legge sul recupero dei sottotetti e, appunto, dal piano casa”.

E’ prevista la possibilità per i Comuni di istituire apposite commissioni composte da esperti per esaminare le richieste. Alla Regione restano i poteri di controllo e di vigilanza sull’operato dei Comuni. In caso di inadempienza può esercitare i poteri sostitutivi.

Maurizio Aversa (Pdci) e Romana Paolini (Prc) rilevano che nei fatti l’iniziativa legislativa è ammantata di falso decentramento dei poteri.

Questa scelta politica forte della Regione Lazio sta a significare che nell’ambito territoriale minimo – il comune – ognuno potrà fare quel che gli pare se parrà al governo locale di quel comune!
Con buona pace di chi valuta gli impatti ambientali, il ricorso a criteri oggettivi di salvaguardia sovracomunali ecc. Ci si potrà trovare così, nella situazione che, ad esempio, due differenti Comuni, insistenti in un Parco archeologico o naturale, potranno adottare misure differenti per (legittime o amicali) richieste di rispettivi cittadini!
E’ semplicemente una vergogna! La nostra censura e la nostra bocciatura non sono teorici. Infatti, proprio perché stiamo conducendo una battaglia nei due grossi movimenti che contrastano a Marino chi persegue l’assalto al paesaggio con l’insana idea di realizzare un milione di metri cubi di cemento (cioè il raddoppio di una cittadina come Frattocchie); vediamo tutto questo agire di Ciocchetti e della Giunta Regionale come una coincidente attività per gli interessi dei palazzinari e degli speculatori.

In barba ai mercati (Ci sono centinaia di case vuote!), in barba alla salvaguardia ambientale (qui siamo nel mezzo di due Parchi: dell’Appia Antica e dei Castelli romani), in barba alla volontà dei cittadini che sostengono la salvaguardia dell’area Mugilla-Divino Amore).

Per noi comunisti, ma sappiamo che tale pensiero è condiviso da tutta la sinistra e dalle altre realtà organizzate sul territorio, questo misfatto politico regionale, non fa che rafforzare l’analisi delle nostre battaglie contro una differente e alternativa gestione del territorio e fa aumentare il nostro impegno di vigilanza e di ricerca del consenso tra i cittadini per questa giusta battaglia.

Annunci

7 thoughts on “Attacco al paesaggio della Regione

  1. Pingback: ATTACCO AL PAESAGGIO DALLA REGIONE. Denuncia dei comunisti marinesi. « tastorosso

  2. le case invendute a marino sono 1100 – questa volta il mercato punirà gli speculatori ma a quel punto il guaio sarà talmente grosso da snaturarare l’intero assetto del territorio – se non riusciremo a fermarli ci dovremo vergognare anche noi

    • Ti ringraziamo per la tua correzione sui numeri delle case invendute Giulio, dato che rende ancora più manifesta la situazione di gravità che il territorio marinese e dei castelli sta patendo.
      Da parte nostra puoi star sicuro che continueremo in tutti i modi la lotta per bloccare la speculazione e per contrastare, con un fronte comune e di opposizione, gli interessi boiardi dei “palazzinari” e le intese politiche trasversali che, a scapito della vivibilità della cittadinanza, favoriscono solo interessi economici e personali.
      Ti invitiamo a venirci a trovare nel nostro circolo per condividere con noi questa lotta che da locale vogliamo trasportare anche a livello nazionale per imporre un modello di governo contro-affaristico e pro-sociale.

  3. Pingback: La FdS contro la discarica di Riano | Rifondazione Comunista di Marino

  4. Pingback: La FdS contro la discarica di Riano | Rifondazione Comunista di Marino | Fijidemalagrotta

  5. Pingback: Libera a Marino per parlare di cementificazione | Rifondazione Comunista di Marino

Contribuisci con la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...