Le banche si tengono i soldi e il piccolo capitalista soccombe

Come avevamo previsto e preannunciato compagni e compagne il capitalismo bancario italiano dimostra tutta la sua brama di profitto continuando a speculare sulle rendite finanziarie, utilizzando il prestito concesso, praticamente regalato, dalla BCE al tasso dell’1% per acquistare titoli di stato con rendimenti al 6-7% invece di aiutare la ripresa delle aziende italiane e della classe lavoratrice.
Qui potete trovare un quadro molto chiaro di cosa avviene quando alle banche non si impongono regole e paletti.

Sembra che adesso anche i piccoli e medi borghesi ed i piccoli capitalisti, da sempre succubi del mito della ricchezza e della differenza di classe, stiano comprendendo che il capitalismo divora chiunque si frapponga al suo dominio e al suo strapotere fondato su cartelli occulti ed accumulazione del denaro come preannunciato da Lenin in moltissimi suoi scritti.

Purtroppo dobbiamo osservare come la storia dell’umanità si ripete, consegnandoci oggi, come ieri, non il ruolo di profeti di sventura ma quello di unica forza politica e sociale in grado di superare criticamente tale sistema degenerato!

Annunci

Contribuisci con la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...