I lavoratori della Sigma-Tau a rischio licenziamento

Sabato 17 Dicembre dalle ore 10,00 i lavoratori della Sigma Tau a Pomezia indiranno una manifestazione presso gli stabilimenti dell’azienda per protestare contro la messa in cassa integrazione di oltre 500 addetti da parte dell’azienda e la volontà di chiudere lo stabilimento causando la perdita del lavoro per molte persone.

La manifestazione sarà sostenuta dai sindacati, da alcuni sindaci di zona preoccupati per la possibile ripercursione sul territorio e dal nostro partito che, fra i primi, sin da subito ha sostenuto la lotta dei lavoratori in questa grave vertenza. 

Una delegazione dei circoli Partito della Rifondazione Comunista della zona di Pomezia ha portato la propria solidarietà e quella della Federazione della Sinistra ai lavoratori della Sigma Tau di Pomezia in sciopero, che presidiano i cancelli della propria fabbrica.

“La collocazione di ben 569 lavoratori in cassa integrazione per un anno, la chiusura di settori strategici per le prospettive aziendali come quelli della ricerca e informatoria, nonché la rescissione di tutti i contratti in essere in azienda, che richiamano persino in peggio lo scellerato stile Marchionne, sono misure inaccettabili oltre che per i lavoratori coinvolti per l’intero territorio e le sue Istituzioni. Traspare uno sciagurato disegno padronale di ristrutturazione dell’azienda ai fini di una sua probabile svendita al miglior offerente. Operazione tipica di una “moderna” imprenditoria stracciona incapace di creare sviluppo ed  interessata alla speculazione più che alla produzione.   Per questo sosterremo la lotta dei lavoratori in tutte le forme utili allo scopo di salvaguardare i posti di lavoro minacciati e la coesione sociale dell’intera città e della provincia”.  Questo hanno dichiarano Massimo Rossi portavoce nazionale della Federazione della Sinistra e Claudio Fiorella responsabile lavoro Prc del Lazio; che poi hanno aggiunto:

“Saremo presenti Giovedì prossimo alle 10 al presidio presso il Ministero dello Sviluppo e parteciperemo numerosi alla manifestazione pubblica a sostegno della vertenza organizzata per Sabato 17 a Pomezia dalle Organizzazioni sindacali.   Il nostro sostegno sarà proporzionato alla gravità dell’attacco che, interessando un’azienda italiana leader di un settore nevralgico dominato da grandi gruppi esteri come quello farmaceutico, rischia di rappresentare per le agguerrite case multinazionali concorrenti un precedente ed un alibi per produrre altrettante “ristrutturazioni” selvagge, a tutto danno dei lavoratori del settore, dell’indotto e delle comunità sociali interessate, alla quale già rimane ben poco.”

Invitiamo tutti i compagni e le compagne e tutti i cittadini ad unirsi alla lotta dei lavoratori della Sigma Tau per iniziare a dire “NO” ai soprusi e alle vessazioni verso la classe lavoratrice.

E’ tempo di mettere un freno al continuo stillicidio nei confronti del lavoro e dei lavoratori, è ora che ci si unisca, che si compatti il fronte della protesta per dimostrare tutta la nostra forza. Rifondazione Comunista è, e sarà, sempre in prima linea nella lotta per i diritti della classe operaia.

Annunci

One thought on “I lavoratori della Sigma-Tau a rischio licenziamento

  1. Pingback: Vittoria dei lavoratori alla Sigma-Tau | Rifondazione Comunista di Marino

Contribuisci con la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...